phone 

SEGRETERIA: 349.6434866

lunedi-martedi

mercoledi-venerdi

dalle ore 12.00  alle ore 16.00 

giovedì dalle ore 20 alle ore 22 


  

Iscrizioni alle Escursioni
 

Apps-File-News-icon

INCONTRI IN SEDE

OGNI  PRIMO MERCOLEDI
DEL MESE  DALLE ORE 21.30 ALLE ORE 23.00
presso la Casa delle Associazioni
Via Dante Alighieri,3  Piove di Sacco - PD  


Mercoledì 15 giugno 2022 Allenamento mensile di gruppo ADM 

Da questa data proponiamo a tutti i soci un nuovo appuntamento che con cadenza mensile ci darà l'opportunità di incontrarci una volta al mese per effettuare un allenamento in compagnia per mantenerci in forma (o migliorare la nostra forma) per così essere pronti a partecipare alle escursioni in montagna successive. Ogni mese si partirà davanti al campanile di Piove di Sacco alle ore 20:00 e si farà un percorso sempre diverso con un chilometraggio di circa 5km.  

 

Usersicon BUONI  CONSIGLI :

DI COMPORTAMENTO

> Rispettate la Montagna e fate rispettare la natura e l'ambiente.

> Lasciate puliti i luoghi del vostro passaggio  o dove vi fermate e se vi sono rifiuti riportateli a Valle.

> I fiori non raccoglieteli ma lasciateli crescere nel loro ambiente.

> Non si arreca disturbo o danno alla proprietà altrui.

> Non si arreca distrurbo alla fauna del posto e selvatica

DI SICUREZZA

> In montagna si consiglia di non andare da soli.

> Verificare le previsioni meteo: in montagna il tempo cambia velocemente e facilmente , è meglio partire e arrivare presto.   

> Equipaggiarsi bene: con adeguato vestiario al tipo di escursione tenendo presente che ogni 1000 metri di dislivello la temperatura si abbassa in media di 6° gradi.

> Consultare la cartografia: per lo stato di sicurezza dei sentieri e delle vie ferrate, si è sicuri nei sentieri segnati ed è meglio evitare scorciatoie; i soccorsi hanno problemi a trovarvi al di fuori dei normali percorsi segnalati.   

> Restare uniti nelle situazioni difficili e in caso ritornare sui passi già percorsi o chiedere assistenza.

 

TABELLA DELLA SIMBOLOGIA SCALA DIFFICOLTA' ESCURSIONISTICA

Le difficoltà dell' impegno richiesto dagli itinerari escursionistici sono rappresentate da quattro sigle. 

Questa classificazione è utile per definire il limite di difficoltà e distinguere lo specifico impegno richiesto da un itinerario.

 T  "PERCORSO TURISTICO"

Itinerari su stradine, mulattiere o larghi sentieri evidenti e ben marcati, con percorsi non lunghi, ben evidenti che non pongono incertezze o problemi di orientamento. 

Dislivello non superiore ai 1000 m. Richiedono equipaggiamento da gita, sufficiente conoscienza della montagna, preparazione fisica alla camminata.

 E  "PERCORSO ESCURSIONISTICO"

Itinerari su terreni di ogni genere, su sentieri più lunghi e non sempre evidenti, con tratti anche senza tracce ma adeguadatamente segnalati, più ripidi e rocciosi. I passaggi con difficoltà tecniche, come i passaggi su roccia, sono limitati e in genere protetti, spesso facilitati dalla presenza di attrezzature che non richiedono equipaggiamento specifico. A volte tratti di neve residua.

Richiedono senso di orientamento, adeguata conoscienza dell' ambiente alpino, preparazione fisica alla camminata, equipaggiamento adeguato e calzature idonee.

 EE  "PERCORSO PER ESCURSIONISTI ESPERTI"

Itinerari generalmente segnalati ma che richiedono capacità di muoversi su terreni impegnativi. Sentieri e tracce su terreni impervi (pendii ripidi, scivolosi di erba, misti roccia e erba, roccia, detriti). Terreni vari a quote relativamente elevate. Tratti rocciosi con lievi difficoltà tecniche. Sono compresi percorsi attrezzati e vie ferrate di minor impegno ma per le quali è necessario l'uso di dispositivi di autoassicurazione. Esclusi percorsi su ghiacciai. 

Richiedono esperienza di montagna e buona conoscenza dell'ambiente alpino, passo sicuro, assenza di vertigini, attitudine all'esposizione, equipaggiamento, attrezzatura e preparazione fisica adeguata.

 EEA "PERCORSO PER ESCURSIONISTI ESPERTI ATTREZZATO"

Percorsi attrezzati e vie ferrate. Si avverte l' escursionista che l' itinerario richiede l'uso dei dispositivi di autoassicurazione (imbrago, moschettoni, dissipatore, caschetto, ecc.).